Giungla e templi.

Pubblicato: 28 gennaio 2013 in Senza categoria

Viaggiare in autobus di notte ha dei pregi, tipo il poterm dormire se ci si riesce, ma anche dei difetti, ad esempio il fatto che è buio e non vedi nulla di quel che c’è fuori.
Ma il viaggio da Jakarta a Yogyakarta prende 15 ore, quindi a un certo punto viene mattina.
Quando apriamo gli occhi rimaniamo incantati dal paesaggio: in silenzio, in contemplazione del mondo esterno, veniamo assorbiti dal verde che stiamo attraversando.
Campi di risaie di un colore innaturalmente acceso, stupende palme che costeggiano la strada e folta giungla.
Nell’ultimo articolo ho detto che India e Indonesia avranno anche le prime tre lettere uguali, ma sembra di essere in un altro mondo.
In questo invece dico che Jakarta e Yogyakarta avranno anche le sei ultime lettere uguali, ma sembra di essere in un altro mondo!
Da migliaia di macchine, centri commerciali e grattacieli, si passa a casettine rustiche e basse immerse nel verde.
La prima notte la passiamo in una casa in muratura, in mezzo agli alberi e senza porte nè finestre.
Di zanzare non ce ne sono tante quante temiamo, anche se ci sono molti altri esseri volanti notturni, alcuni grossi quanto un pollice.
Combinando a questi elementi il letto che è niente più che assi di legno, decidiamo di spostarci per la seconda notte.
Dopo l’India e col caldo allucinante che c’è in Indonesia abbiamo voglia di mare e abbiam quindi intenzione di stare giusto due giorni qua, poi di spostarci a Proboolingo per fare un trekking al Bromo Vulkan e poi andare nell’isola di Bali.
Il Borobudur Temple, meta celebre dell’isola di Java, è sicuramente l’highlight dei due giorni: è il tempio buddista più grande del mondo.
Quando c’è di mezzo “il più..”, non si può mai essere delusi.

Particolare di un altorilievo del Borobudur

Particolare di un altorilievo del Borobudur


Centoventitre metri per centoventitre di base, trentacinque metri di altezza: l’imponenza non gli manca.
Duemilaseicentosettanta due pannelli di altorilievi, cinquecentoquattr o statue di Buddha: la maestosità non gli manca.
Campane e giungla

Campane e giungla


Anche l’ambiente circostante non è da meno, ancora una volta caratterizzato da quel verde che tanto ci meraviglia.
Purtroppo per ricreare meglio il quadro che vediamo manca un particolare per così dire.. ingente.
Duemilioniemezzo di visitatori all’anno: anche i turisti non gli mancano.
Non ci sarà un’atmosfera da Indiana Jones, ma il piacere è assicurato.
Davanti al Borobudur

Davanti al Borobudur

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...